Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su LinkedIn Condividi su Pinterest

Le belle realtà di InGenio

Si rinnova la collaborazione tra il salone della creatività e InGenio bottega d’arti e antichi mestieri, vetrina della Città di Torino, nata nel 2001, che espone e vende le opere d’arte e d’ingegno, realizzate nei laboratori di attività rivolte alle persone con disabilità e altre importanti realtà locali, dove la manualità diventa una maniera per esprimersi, soprattutto per coloro che hanno maggiori difficoltà a farlo.

Tra i progetti presentati ‘Diritto e Rovescio’, nato quasi per gioco, nel marzo del 2016. All’interno di questo progetto chiunque può ritagliarsi un momento di relax lavorando ai ferri o all’uncinetto. Al progetto hanno collaborato nel corso degli anni più di 200 partecipanti di diverse nazionalità, che hanno arricchito il gruppo e le opere realizzate.

A manualmente, laboratori di knit e crochet, per mamme e papà, per creare piccole giostrine per neonati e pompon facili facili.

Il laboratorio Pazza Idea della Cooperativa il Margine, invece, propone un laboratorio di creazione di spaventa passeri con gomma evo.

Insieme ad InGenio troveremo anche altre importanti realtà.

Per Saperne di più: InGenio, il progetto nel 2007 si è arricchito di uno spazio espositivo dedicato all’arte espressiva e contemporanea, in Corso San Maurizio 14e: InGenio arte contemporanea.
Sono più di cento i laboratori di attività aderenti al progetto che collaborano attivamente nella programmazione e nella gestione del negozio e degli eventi.
Il ricavato delle vendite delle opere è destinato agli artisti e artigiani disabili che le realizzano e a sostenere piccoli progetti di solidarietà nazionali ed internazionali.
In questi anni, molti sono stati i progetti e le iniziative culturali che hanno visto gli operatori del negozio e i laboratori aderenti protagonisti attivi nelle proposte messe in atto dall’Amministrazione Comunale e negli eventi che hanno coinvolto la Città.

Segui InGenio anche sulla pagina fb

Pubblicata il: 26/03/2018